Company Logo

SBRG logo

SBRG office

Sponsor

Congressi

Avviso ai lettori

Nell’attesa di riprendere gli scavi continuano i lavori di manutenzione nei Tunnel di Ravne

TAG: piramidi Bosnia, piramidi bosniache, Civiltà di Visoko, piramidi, archeologia, manufatto, tunnel Ravne, SBRG, SB Research Group

Continua l’opera di manutenzione nei Tunnel di Ravne con sostituzione dei supporti marciti o insufficienti. I lavori sono condotti da due operai della Fondazione della Piramide del Sole sotto la direzione dell’archeologa responsabile, Sara Acconci.

A Novembre, per riprendere i lavori di scavo, si assisterà al ritorno di un maggior numero di operai della Fondazione e di alcuni volontari che hanno deciso a spese proprie di continuare a collaborare.

Quello che appare sempre più evidente al nostro gruppo di ricerca è che i costruttori dei tunnel avevano avuto gli stessi problemi di cedimenti parziali della volta presenti adesso.

A questo avevano rimediato con lunghi muretti a secco posti a lato dei tunnel nei tratti dove era stato necessario ampliarne le dimensioni.

 

Fig. 1 - Laddove è presente un muretto a secco non si assiste ad alcun cedimento. Nella foto un tratto di galleria recentemente liberato che chiude il percorso del terzo alveolo nei tunnel di Ravne (foto Ajdin Ahmetspahić)

 

Come si può infatti osservare dalle immagini, laddove  gli operai dei tunnel hanno puntellato le volte, talora modificate dagli operai stessi per vari motivi, a volte se c’è il cedimento di un puntello si può avere un collasso della volta, con caduta del materiale. Laddove è presente un muretto a secco a lato del tunnel, non si assiste ad alcun collasso della struttura nonostante non sia puntellata.

 

Fig. 2 - Laddove è stato allargato il percorso del tunnel dagli operai della Fondazione per vari motivi, eliminando il profilo a catenaria, nonostante i puntelli, tende a cadere materiale dalle pareti che ostacola il passaggio (foto Ajdin Ahmetspahić)

 

 

Fig. 3 - Nei tratti allargati e puntellati, se i supporti non sono sufficienti si può addirittura assistere ad un cedimento. In questo momento gli operai stanno rinforzando tutte le zone a rischio e sostituendo i supporti danneggiati (foto Ajdin Ahmetspahić)

 

Questa metodica dei muretti a secco posti a lato è stata spesso usata nella preistoria ed all'inizio del periodo storico e indica un alto livello di consapevolezza e conoscenza dei costruttori dei Tunnel di Ravne.

Ultima nota: sembra che la Fondazione della Piramide del Sole Bosniaca non abbia più intenzione di affidare la gestione degli scavi per il recupero della struttura posta sotto il piano di calpestio al gruppo di lavoro SBRG, nonostante siano stati gli scopritori della stessa. La Fondazione intende pertanto procedere da qui in avanti da sola.

Paolo Debertolis – 14 ottobre 2011

 

 

 


Login Form

Partners




Powered by Joomla!®. Designed by: joomla 1.7 templates hosting Valid XHTML and CSS.

Copyright © 2019 SB Research Group. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.